Ormai con le mie esperienze, so come dare piacere ad un uomo e seduto sul suo cazzo potevo vedere sul viso il piacere che con il salire e scendere del mio culo riuscivo a dargli. Anche Mario adesso aveva imparato a come usare il suo arnese e far durare più a lungo la scopata, mi fa anche mettere alla pecorina e in quella posizione prende il mio uccello per farmi una sega. Non è responsabile

Incontri gay roma bakeca verona annunci gay

dei contenuti in esso scritti ed è contro ogni tipo di violenza! Eccitato mi spogliai anchio e mi avvicinai a loro, come se li volessi passare in rassegna toccai a ognuno il petto e luccello, poi mi inginocchiai in mezzo prendendo in bocca il cazzo del primo che capitava. Entriamo nella stanza da letto dove finiamo di spogliarci per buttarci insieme sul letto, mi accomodo subito fra le sue gambe, comincio ad accarezzargli le cosce per salire su fino al pube e prendere tra le mani il suo uccello che era già in erezione.

Rimasi qualche minuto con il cazzo dentro al suo culo per schizzargli tutto lo sperma che i miei coglioni avevano prodotto. Sento entrare il suo cazzo durissimo che entra ed esce freneticamente e dopo un paio di minuti lo sento scaricare con forza la sua sborra nel culo. Questa prima scopata fu molto intensa, entrambi ne avevamo gran voglia, per questo rimaniamo ancora a letto, a ricordare le nostre esperienze e a farlo ancora prima di addormentarci insieme. Per me era la prima volta che prendevo contemporaneamente un cazzo in bocca e in culo, e mi stavo godendo questi momenti con grandissimo piacere, quando uno di loro si intrufola con la testa fra le mie gambe e comincia a succhiare il mio uccello. Il soldato a questo ricatto, acconsentì a malincuore, riflettendo su quello che sarebbe successo in caserma se i suoi compagni spargevano la voce che lui era gay.








Gay muscolosi nudi bakeca gay vicenza

L atmosfera era diventata molto infuocata, ritorno a buttarmi nella mischia per dare e ricevere altro piacere, adesso sia io che la recluta gay non avevamo il tempo di prendere fiato che ci ritrovavamo con il cazzo di qualcuno nel culo, nella bocca o tra. Mentre Mario si allontana, mi tocco il culo dolorante per la sua violenta cavalcata, un altro soldato si mette subito al suo posto e spostando la mia mano cala il suo cazzo nel culo ancora dilatato dalle precedenti inculate. Guardando questo giornale io e Mario ci eccitavamo subito e ci facevamo anche due o tre seghe al giorno. Un giorno Mario, che ormai non vedeva lora di incularmi, mi chiama dicendomi che aveva scoperto come penetrarmi senza farmi male e che ci avrebbe provato quando saremmo stati soli in casa. Non avevo ancora assaggiato tanti cazzi in una volta sola, uno di loro non riuscendo a trattenersi mi spruzza il suo sperma sul viso.

Annunci escort firenze incontri gay maturi

A volte durante i nostri incontri parlavamo del nostro lavoro, il mio era poco interessante e ripetitivo, mentre quello che mi raccontava Mario era diventato per me motivo di eccitazione. Poi una volta diplomati, io decisi di continuare con luniversità mentre Mario si arruolò nellesercito. Mentre guidavo pensavo a noi due, alla vita che abbiamo vissuto in comune. Mentre mangiamo sento la sua gamba avvicinarsi alla mia e la sua mano scendere sotto il tavolo per accarezzarmi la coscia, e lui che con un filo di voce mi dice Gino, speravo tanto mi dicessi che ancora ti piacciono gli uomini, ieri. Avvicino il mio cazzo per penetrarlo, e già un suo compagno gli aveva messo il cazzo in bocca per farsi fare un pompino, io comincio a spingere sul suo sfintere che vedo allargarsi con fatica, sicuramente stavo facendogli male, ma con la bocca impegnata non. Poi dai suoi movimenti capisco che la sua resistenza sta per finere, con colpi sempre più veloci e forti sento sbattere il suo pube contro il culo e il suo uccello affondare sempre di più, poi un colpo più forte liberare il suo cazzo dalla. Mentre scendevamo le scale per tornare giù, vedevo il culo di Mario davanti a me, nonostante letà si manteneva ancora bene e io lo avevo appena sverginato, pensai adesso sarei stato oltre che la sua donna anche il suo uomo e sarei stato lunico. Si spoglia anche lui e bagnando dei tovaglioli li passa intorno al mio culo, poi comincia a menarsi luccello fino a farselo diventare duro e lentamente calarsi sopra di me per penetrarmi. Ad uno a uno li prendo in bocca, anche per vederne le dimensioni, il cazzo di uno di loro ha una bella circonferenza e riempie completamente la mia bocca, un altro invece ha il pube rasato e una bella asta sia in lunghezza che.